Search

You may also like

laughingstar
Carlo Conti, non solo conduttore: le cinque altre attività del “Re di Sanremo”
Cool Cry Featured

Carlo Conti, non solo conduttore: le cinque altre attività del “Re di Sanremo”

Carlo Conti è universalmente conosciuto come conduttore. L’ultimo presentatore delle

angry
Roberto Baggio: 50 anni da “Divin Codino” in 10 date
Cool Cry Featured

Roberto Baggio: 50 anni da “Divin Codino” in 10 date

Roberto Baggio il 18 febbraio ha compiuto 50 anni. Da

laughing
Eugenie Bouchard: i numeri della nuova icona sexy del tennis
Cool Cry Featured

Eugenie Bouchard: i numeri della nuova icona sexy del tennis

Eugenie Bouchard, tennista canadese, è la nuova icona sexy del

laughing

Tom Cruise e la “maledizione degli Oscar”: i mai vincenti dell’Academy

Tom Cruise e la “maledizione degli Oscar”: i mai vincenti dell’Academy

Tom Cruise è tra i “delusi da Hollywood”. Rientra, cioè, in quella categoria di star (attori e non solo) che non sono mai state premiate con l’Oscar. Il “Top Gun” più famoso al mondo ha ricevuto tre nomination, 2 come miglior attore protagonista (per  “Nato il quattro luglio” e “Jerry Maguire”) e una, come miglior attore non protagonista, per “Magnolia”. Nonostante ciò, non si è mai aggiudicato l’ambito trofeo. C’è, però, chi ha fatto “meglio”, e non solo tra gli attori. Per le performances maschili, Peter O’Toole ha ottenuto otto nomination senza ottenere nessun successo, prima che venisse insignito alla carriera.
L’altro “epurato” di Hollywood è stato Richard Burton (sette nominations e zero successi), cui non è mai andato neanche il riconoscimento alla carriera.
Tra i viventi, ci sono molti, che sperano ancora. E non parliamo solo di attori o attrici. Vediamo chi sono quelli che attendono ancora di essere premiati.

Kevin O’Connell

Progettista del suono che detiene il poco invidiabile record di “Re dei gabbati” degli Oscar. Venti nominations e nessun successo. Quest’anno concorre per la ventunesima volta con il film “La battaglia di Hacksaw Ridge”. Riuscirà a sfatare l’etichetta di prerdente?

Greg P.Russell

Tecnico del suono tra i più quotati del panorama cinematografico. E’ stato nominato per diciassette volte, senza mai ottenere nessuna nomination. Tra i suoi lavori, “Skyfall” e “Apocalypto”.  Quest’anno concorre nuovamente.

Roger Deakins

Direttore della fotografia, il preferito dei fratelli Cohen. Drakins è stato nominato 13 volte agli Oscar, senza aver portato a casa nulla. Quest’anno no concorre, ma, tra il 2013 e il 2016 ha avuto quattro nomination consecutive (per “Skyfall”, “Prisoners”, “Unbroken” e “Sicario”) senza ottenere gioia. Addirittura, nel 2008, ebbe due nomination in due film diversi (per “L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford” e “Non è un paese per vecchi”) e anche lì tornò a casa a bocca asciutta.

ASSIVIP MAG  Gianfranco Fini: i cinque errori dell'ex leader

Rick Kline

Altro tecnico del successo, plurinominato e mai premiato. Undici nominations, l’ultima nel 2005 per “Memorie di una Geisha” e zero successi. In questa edizione non concorre.

Glenn Close

Tra le attrici è quella più snobbata. Sei le candidature ( “Il mondo secondo Garp”, “Il grande freddo”, “Il migliore”, “Attrazione fatale”, “Le relazioni pericolose”, “Albert Nobbs”) e nessun successo. Per Albert Nobbs l’avrebbe senza dubbio meritato.

Ridley Scott

 

Tre candidature come miglior regista (Thelma&Louis, Il Gladiatore e Black Hawk) zero titoli. Un oscar lo ha vinto solo con “Sopravvissuto – The Martian”, ma nella categoria “miglior film”. A livello personale nessuna soddisfazione per uno dei registi più importanti della nostra epoca.

 

Next post Previous post

Your reaction to this post?

  • LOL

    0

  • Money

    1

  • Cool

    0

  • Fail

    0

  • Cry

    0

  • Geek

    0

  • Angry

    0

  • WTF

    0

  • Crazy

    0

  • Love

    0

You may also like

laughing
Selvaggia Lucarelli: le cinque polemiche più feroci della blogger
Cool

Selvaggia Lucarelli: le cinque polemiche più feroci della blogger

Selvaggia Lucarelli è forse la blogger e influencer più importante

laughing
David Guetta: quattro chicche sul riservato re di Spotify
Cool

David Guetta: quattro chicche sul riservato re di Spotify

David Guetta è il re indiscusso di Spotify. Il dj

Matteo Salvini: quattro curiosità sul politico italiano più popolare di Facebook
Featured

Matteo Salvini: quattro curiosità sul politico italiano più popolare di Facebook

Matteo Salvini è uno dei politici più controversi dell’attuale scena

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *